lunedì 6 luglio 2015

Ci prendiamo un caffè?

Quante volte abbiamo pronunciato questa frase!
Spesso quando siamo fuori con gli amici, o anche nelle pause al lavoro ed in ufficio (a proposito, sapete che c’è un bon ton anche per questo ambiente?! Ne parleremo presto!).
Io ritengo l’angolo del caffè a casa propria una delle più belle invenzioni conviviali mai inventate, il caffè può essere a due, ovvero romantico; singolo, per una pausa di meditazione, magari sfogliando un bel libro, oppure fra amici parlando del più e del meno o ricordando esperienze passate. Insomma, non toglieteci il caffè! L’ora ideale per la sua degustazione va tra le 10 e le 12 al mattino e dalle 16 alle 18 del pomeriggio, anche se spesso lo si serve la sera intorno alle 21.30.
Se si serve il caffè direttamente in tavola (anche se il galateo suggerisce di “accomodarsi in salotto”), useremo una elegante caraffa termica contenente il caffè preparato proprio poco prima dell’arrivo degli ospiti. L’uso a tavola della caffettiera è permesso solo quando il caffè viene preparato durante un pranzo, in questo caso la caffettiera verrà portata a tavola su di un bel vassoio. Tornando al salotto, verrà allestito un piccolo tavolo col vassoio che conterrà le tazzine, la caffettiera, la zuccheriera, dei bricchi con latte e panna, i cucchiaini da caffè e da dolce, se previsto, il caffè va servito bollente, possibilmente in tazzine riscaldate. Le tazzine saranno possibilmente in porcellana, con la bocca stretta in modo da convogliare l’aroma verso il naso, si prepareranno con il loro piattino, ed un sottopiatto se il caffè verrà accompagnato da dei dolci, in questo caso è d’obbligo un tovagliolino che ogni commensale metterà sulle ginocchia. Il caffè verrà servito dalla padrona di casa che provvederà a riempire le tazzine al momento (mai prima!), la tazzina verrà riempita per 2/3 in modo da non sporcare il piattino, si porgerà ad ogni commensale con il manico e il cucchiaio rivolti a destra, e quest’ultimo aggiungerà la quantità di zucchero che preferisce. Saranno molto apprezzate dagli ospiti delle zuccheriere con zucchero di diverse qualità o ancora meglio con diversi aromi che serviranno ad esaltare il gusto del caffè.


Piccola curiosità:
Sapevate che il caffè nella tazzina non si mescola in senso orario ma dall'alto verso il basso?? 









Nessun commento:

Posta un commento