venerdì 17 luglio 2015

Tra il 16 e il 18!


Cosa succede, oggi, nel giorno compreso tra il 16 e il 18 Luglio? E cosa ha di così tanto diverso questa data? E’ estate! Fa caldo, mancano 14 giorni alla fine del mese e per i più manca sempre meno alla partenza.. Eppure sono sicura che per alcuni, se non per molti, questo numerino compreso tra il 16 e il 18 evoca cose un po’ diverse da quelle che abbiamo indicato, soprattutto se siamo anche in presenza del Venerdì!
Mettiamola così, vogliamo chiamarlo Paperino Day, per citare Walt Disney?!!!
Potrebbe sembrare strano ma anche il Galateo si occupa di superstizioni. Eh già anche perché potrebbe capitare di avere degli amici diciamo così un pochettino superstiziosi, ecco quindi come una brava padrona di casa si comporterà per rendere sempre e comunque a prescindere dai giorni e dai numeri, una giornata in compagnia di questi amici, piacevole e senza “intoppi” legati, appunto, alle superstizioni. Uno dei proverbi più cari ad una persona “scaramantica” è il famoso: “Né di Venere né di Marte non si sposa non si parte e non si da principio all’arte”, evitiamo quindi di coinvolgerlo in alcune attività proprio in questi giorni. Una buona padrona di casa, inoltre, non apparecchierà mai né per 13 posti né per 17, al massimo metterà un coperto in più o preparerà due singole tavole. Se un commensale durante il pranzo, inavvertitamente, farà cadere del vino sulla tovaglia, sarà buona premura bagnare l’indice della mano con la goccia che è caduta sulla tavola e umettarsi a mò di profumo la parte dietro il lobo delle orecchie e ripetere questo gesto verso la persona che ha accidentalmente versato il vino, dicendo che questo gesto “Porta fortuna!” e di non preoccuparsi per l’accaduto. Altra considerazioni da fare sono sul sale e sull’olio, nel primo caso la saliera non si passa mai da una mano di un commensale ad un altro, ma si appoggia sul tavolo e si lascia che la persona si serva da sola, se “malaguratamente” il sale si dovesse rovesciare sulla tavola, si provvederà, con la mano sinistra a gettarne dietro di se tre prese, anche l’olio non va “passato” e se la bottiglia dovesse cadere si provvederà a buttarci sopra una bella presa di sale, meglio se grosso. Quando si riceveranno gli ospiti, mai mettere borse e cappelli sul letto, andranno ritirate le scale che magari stavate usando per attaccare un quadro ed avete inavvertitamente lasciato in giro, occhio a specchi e gatti neri, non accendete mai tre sigarette con un fiammifero (anzi non fumate proprio!), non aprite ombrelli in casa e non servite mai un bicchiere di vino con la mano rovesciata, questo gesto, infatti, evoca i famosi anelli che nell’antichità contenevano il veleno! Sempre sulla tavola, mai incrociare le posate nel piatto e mai mettere sulla tovaglia il pane “capovolto”. Insomma, se ricorderete queste poche norme, la vostra giornata con gli amici scaramantici sarà sicuramente salva!
Ah..a proposito.. il famoso numerino…è il 17! :-P





(Bibliografia: Professione Donna, 1975, Fabbri Editori, Milano)

Nessun commento:

Posta un commento