giovedì 10 settembre 2015

Bonbon..ton dei giochi!


Capita a tutti di essere invitati a casa di qualcuno e capita ancora più spesso di sentirsi dire se si vuole prendere parte ad un gioco. Il Galateo impone di non essere asociali, di prendere, quindi, parte alle iniziative che spesso prende il padrone di casa. L’unica vera regola è non mentire, o meglio, se non si sapessero le regole del gioco proposto, nessuna vergogna a farsele insegnare, si perderà sicuramente un pochino di tempo, ma ne guadagneranno tutti. Chi sa giocare, d’altro canto non dovrà mai commentare le azioni di gioco delle altre persone, né tantomeno “bacchettare” eventuali errori, o ridere schiamazzando prendendo in giro il povero malcapitato. I giochi che siano di carte o da tavolo vanno sempre presentati in perfetto ordine, inutile tentare di “raccattare” le carte in giro per la stanza (visto che magari qualche ora prima ci hanno giocato i bambini!), poiché ci si è accorti che qualcuna manca al mazzo, i giochi da tavolo saranno sempre puliti e tenuti, appunto, nella propria scatola. Se un ospite non ha proprio voglia di giocare, non “supplichiamolo” inutilmente, magari trarrà più divertimento a guardare, anzi, cerchiamo di coinvolgerlo comunque facendolo divertire. Le “poste” vanno sempre stabilite dalla padrona di casa all’inizio di ogni gioco, senza esagerazioni, le regole vanno sempre rispettate e non inventate, anche se ci si annoia durante una partita, non si interrompe mai il gioco, si attende la fine della partita prima di “lasciare la mano” per andare a casa, ma soprattutto “non si bara”! :-P

Nessun commento:

Posta un commento