sabato 10 ottobre 2015

Bonbon..ton fiorito!


La Salvia è stata sempre considerata una pianta “magica”, capace di “guarire” piccoli disturbi fisici, come la difficoltà di digestione o l’inappetenza e dell’animo, come ad esempio la “stanchezza” intellettuale.Questa deliziosa e profumatissima pianta sopporta tutti i tipi di clima, dal più secco al più freddo, l’importante è tenerla, però, esposta in pieno sole. Le innaffiature andranno fatte solo quando il terreno sarà ben asciutto, come tutte le piante, infatti, la Salvia non sopporta i ristagni d’acqua. Fiorisce in Primavera e potrà essere coltivata sia per seme che per talea, piantandola da Marzo ad Aprile. Le foglie, preferibilmente vanno raccolte tra Maggio e Luglio e conservate all’ombra per essere “asciugate”.

Simbologia: il significato più accreditato è quello di “ambizione”.





Collutorio alla Salvia

Per una bocca curata, fresca e per gengive forti non c’è niente di meglio che fare degli sciacqui con il collutorio alla Salvia che andremo a preparare in questo modo:


Ingredienti:

5 grammi di foglie di salvia;
1 litro di acqua;
1 cucchiaio di aceto.


Preparazione:

Fate bollire nell’acqua le foglie di Salvia per un quarto d’ora, aggiungete, una volta trascorso questo tempo, un cucchiaio di aceto, fate raffreddare ed usate come un normale collutorio.


Consiglio Bonbon..ton mania: Per esperienza personale vi assicuro che questo collutorio, è eccezionale contro l’afte!



(Bibliografia: Letizia Chilelli “Il Magico Libro delle Erbe. Consigli, Rimedi e Cure dal Diario di Nonna Annina” Ibiskos Editrice Risolo, 2009; “Il Nuovo Segreto della Salute, Erbe e Cure di Frate Indovino”, Edizioni Frate Indovino Perugia, 1981).

Nessun commento:

Posta un commento