sabato 17 ottobre 2015

Bonbon..ton fiorito!


Nel Decamerone, giornata quarta novella quinta, Boccaccio ci narra la storia di Lisetta, la quale innaffiava con le proprie lacrime il vaso di Basilico, dove aveva sepolto con tanto amore, la testa del proprio amato, ucciso dai suoi cattivissimi fratelli. Questa pianta dal profumo che ricorda l’Estate, ama i climi temperati, il sole e le annaffiature moderate.
Si semina in vaso nel periodo che va da Aprile a Maggio, si avrà la prima fioritura ad Ottobre, fioritura, però, che andrà potata, al fine di fortificare le foglie.
Anche questa pianta ci viene in aiuto per i piccoli malanni in cui possiamo incorrere, le sue foglie raccolte, si fanno seccare all’ombra e conservate al riparo dalla luce e dall’umidità.

Simbologia: il Basilico simboleggia Fertilità.



Rinforziamo i capelli!

In ogni cambio di stagione, è necessario rinforzare i nostri capelli, un aiuto valido viene dalla tisana di Basilico, vediamo come prepararla e come usarla.


Ingredienti:

5 grammi di foglie fresche di Basilico, in alternativa si potranno usare 2 grammi di foglie secche;
300 grammi di acqua bollente.


Preparazione:

Portate ad ebollizione l’acqua che verserete in una tazza dove avete messo le foglie. Lasciate in infusione per 15 minuti. Fate raffreddare e frizionate questa tisana sui capelli dalle radici alle punte, massaggiando per qualche minuto, procedete poi al risciacquo.



(Bibliografia: Letizia Chilelli “Il Magico Libro delle Erbe. Consigli, Rimedi e Cure dal Diario di Nonna Annina” Ibiskos Editrice Risolo, 2009; “Il Nuovo Segreto della Salute, Erbe e Cure di Frate Indovino”, Edizioni Frate Indovino Perugia, 1981).



Nessun commento:

Posta un commento