venerdì 6 novembre 2015

E tu? Di che "decoro" sei?

In alcuni degli scorsi post, sulle piccole curiosità abbiamo parlato dei vari oggetti, che servono per apparecchiare la tavola, vediamo oggi quali sono le decorazioni più indicate ricordando che la cosa più importante, in questo caso, è seguire il nostro gusto personale, visto che la tavola spesso "parla" di noi!
Come dicevamo, su una bella tavola apparecchiata non può mancare una bella decorazione “libera” o incastonata in un bel centrotavola, che vada a rallegrare e a rendere elegante e completa l’apparecchiatura.
Bisognerà prestare attenzione ai colori che si useranno e che dovranno sposarsi con quelli degli oggetti sulla tavola e dell’ambiente che ci ospita; ai profumi, se si sceglie di utilizzare dei fiori freschi, che non dovranno mai essere forti o sovrastare il buon profumo del cibo che si andrà a servire; alla dimensione, la decorazione, infatti, dovrà essere elegante o spiritosa e proporzionata alla tavola, in modo da non “coprire” i commensali o peggio ancora rendere gli ospiti “relegati” in un angolo, con poca possibilità di movimento.
Vediamo, quindi, qualche piccola idea per “decorare” la nostra tavola in tutte le stagioni.
I fiori sono sempre indicati, soprattutto se usati nelle stagioni giuste, la cosa più importante è che siano ben disposti in un centrotavola o in un vaso basso (utilizzate sempre la spugna per fioristi e mai i vasi colmi di acqua che inevitabilmente intorbidirà creando colori poco carini ma soprattutto odori poco gradevoli) in modo da non creare “l’effetto caos”, in alternativa si potrà optare per tanti piccoli fiori o frutti segnaposto, magari usati come decorazione per i porta tovaglioli, che renderanno la tavola allegra e potranno poi essere dei validi regalini per i commensali, soprattutto per le cene primaverili o estive.
Per le cene rustiche in taverna in autunno e in inverno è raccomandato un centrotavola in rame o in terracotta, pieno di fiori, in questo caso secchi o di frutta, anche secca e di ortaggi di tutti i tipi o perché no, di un solo tipo, a seconda della stagione; belli e scenografici sono anche i centrotavola con pannocchie, arance, mandarini, melograni, magari apparecchiati durante le feste di Natale con qualche decorazione rossa che spunta qua e là tra la frutta. Carina è anche l’idea di piccoli cesti in vimini pieni di pot pourri, resi ancora più profumati se mischiati con scaglie di saponetta della stessa fragranza dei fiori o delle spezie. Per le case al mare indicate sono le conchiglie con colori naturali o toni con nuance pastello, le piccole stelle marine e la sabbia, magari colorata e racchiusa in piccole bottiglie o barattolini di vetro colorati da disporre davanti ai commensali come segnaposto, da non dimenticare, poi, i piccoli pezzetti di corda con i quali formare dei graziosi porta tovaglioli che verranno poi completati con delle piccole conchiglie o dei piccoli oggettini in legno con motivi “marinari”.
In estate, inoltre, possono essere utilizzati centrotavola con piante aromatiche che regalano colori e profumi non troppo intensi ma di stagione, o dei piccoli mazzettini sempre con erbe aromatiche da usare come segnaposto o decorazione per i portatovaglioli; carina è anche l’idea di utilizzare piccoli frutti, come ad esempio ciliegie, per decorare la tavola. Per la sera, una idea originale e funzionale è quella delle lanterne colorate, ovvero dei piccoli barattoli in vetro (quelli della marmellata sono indicatissimi!!) da colorare, magari con l’aiuto dei bambini, o da decorare con la carta di riso, in cui inserire le piccole candele, magari alla citronella (così anche le zanzare staranno alla larga!), che una volta accese creeranno una bella atmosfera; le lanterne potranno anche essere appese, basterà legare alla parte superiore, intorno al collo, un pezzo di filo di ferro creando un piccolo cappio che servirà appunto per fissarle.
Come ho accennato prima, questi sono alcuni piccoli suggerimenti, come sempre la personalità e la fantasia saranno sicuramente ottime consigliere nella preparazione della nostra unica e originale tavola! E tu, Di che "decoro" sei??:-P


(Bibliografia: Un mio articolo tratto da "Campo Dè Fiori" L'angolo del Bon Ton, Luglio 2012)

Nessun commento:

Posta un commento