mercoledì 2 dicembre 2015

2 Dicembre, Sardegna


Le Feste di Natale, in Sardegna, sono tutte dedicate “alla Terra”, si compiono, infatti, riti legati alla fertilità dei campi, ci si apre al “domani”, con speranza e gioia. Sono proprio i bambini a portare questa gioia in tutte le case, i piccolini, con le loro visite ad amici e parenti portano e ricevono regali, tutto in un’armonia festosa e ricca di chiasso!!
In alcuni paesini, la Vigilia ed il Natale, sono feste “in piazza”, si celebrano cioè con tutta la comunità, si accendono grossi fuochi dove vengono cotte carni arrosto e castagne, il tutto accompagnato con il vino rosso. Nella Santa Messa della Vigilia, non è raro vedere persone che indossano il costume tradizionale, mentre al di fuori della Chiesa, si possono ammirare cavalli e cavalieri con le loro suggestive armature, dopo la Mezzanotte, ci si riunisce tutti in piazza e si mangia insieme, si gioca a morra, si balla e si canta, finché il sonno non arriva..
Per il dolce che caratterizza il Natale di questa fantastica regione, ho chiesto “lumi” alla mia amica Marzia, che ormai conoscete bene e che ha la sua dolcissima mamma (che adoro e che saluto!!) che proviene proprio dall’affascinante e accogliente Sardegna..

Signore e Signori… I Papassini

Ingredienti:

1 kg di farina;
300 grammi di uvetta;
5 uova;
300 grammi di zucchero;
150 grammi di strutto;
3 cucchiai di buccia d’arancia grattugiata;
2 cucchiai di semi di anice;
½ bustina di La Saporita (si trova nei supermercati, accanto al lievito per dolci)
2 bustine di lievito per dolci;
2 bustine di vanillina;
300 grammi di mandorle tritate grossolanamente.



Per la glassa:

Zucchero a velo q.b.
Essenza di anice q.b.
Acqua q.b.



Procedimento:

Sul tavolo da lavoro, impastate tutti gli ingredienti insieme, stendete, poi, la pasta fin quando non otterrete un’altezza di circa ½ cm, a questo punto, potete procedere a ritagliare le tipiche forme a rombo. Nel frattempo preriscaldate il forno a 180 gradi, una volta raggiunta la temperatura, infornate i vostri Papassini per 8-10 minuti, trascorso questo tempo, sfornate e lasciate raffreddare. Preparate una glassa con zucchero a velo, anice e acqua, avendo l’accortezza di creare una glassa densa con la quale ricoprirete, formando uno strato sottile, i vostri rombi. Per finire, ricoprite i Papassini, prima che la glassa asciughi, con codette colorate.


(Bibliografia: Natale, lo Spirito e la Festa. A cura di Centro studi MAMRE by Mondolibri S.p.A., Milano, 2005)

Nessun commento:

Posta un commento