domenica 20 dicembre 2015

20 Dicembre, il Vischio


E’ la pianta per eccellenza del Natale, molto famosa per le sue tante virtù, dalle curative alle fecondative, ecco perché si regala come buon auspicio in questo periodo. I Druidi, antichi abitanti della Gallia usavano tagliarla compiendo un rito “sacro”: usavano un falcetto d’oro e la portavano a casa, al sesto giorno di Luna. Inoltre, il Vischio, viene ritenuto l’incarnazione dello spirito della terra e della vita, ed è per questo che viene utilizzata anche come pianta “protettrice” dei luoghi in cui viene portata.
Nel linguaggio dei fiori, simboleggia la vittoria.
Come dimenticare, poi, la fortuna dei baci sotto il Vischio … ;-P

(Bibliografia: Letizia Chilelli “Il Magico Libro delle Erbe. Consigli, Rimedi e Cure dal Diario di Nonna Annina” Ibiskos Editrice Risolo, 2009; “Il Nuovo Segreto della Salute, Erbe e Cure di Frate Indovino”, Edizioni Frate Indovino Perugia, 1981).

Nessun commento:

Posta un commento