venerdì 12 febbraio 2016

Ciao Giulio


Un vecchio detto recita: “Muore giovane chi è caro agli Dei”, in linea di massima, un po’ per consolazione, un po’ per rassegnazione sono sempre stata d’accordo con questa”regola”, oggi però no, soprattutto quando è qualcun altro a decidere di “togliertela”, la vita; quando decide di quello che puoi o che non puoi leggere, di quello che puoi o che non puoi scrivere, di quello che puoi o non devi pensare… Scegliere di andare lontano da casa, che sia per studio, per lavoro, per amore o per semplice curiosità implica una sola parola: Libertà, la stessa che devi trovare in Italia, in Siria, In Egitto, in Francia ed in ogni angolo del Mondo, la stessa Libertà per cui combatti, sempre e comunque, che sia stato con un fucile o con una penna, la stessa che ti permette di guardare un Cielo solo, sia Esso in Occidente o in Oriente, e poco importa se non capisci la lingua della persona che in quel momento “ti accompagna” per un pezzo di vita.. la Libertà consiste nel vivere, nel respirare, nel prendere a morsi la vita, nel decidere di partire per poi tornare, di non partire o di non tornare..Libertà consiste nel non morire, soprattutto quando il cammino della tua vita è appena cominciato..

Nessun commento:

Posta un commento