giovedì 17 marzo 2016

A proposito di ricordi...


Ci sono delle persone che una volta conosciute, ti restano dentro, alle quali pensi con affetto e stima, magari non le senti e non le vedi per tanti anni, pur abitando nello stesso posto, poi, un giorno, con una distanza di 500 Km circa, ecco che la vita ti sorprende, la tua Professoressa di Matematica delle Medie è dall’altra parte dello schermo del tuo Pc: il tuo cuore sussulta trasportato da tanti felici ricordi, riportandoti a quando eri poco più di una bimba, e la Professoressa di Mate, Lia, “riempiva” di numeri e non solo la tua vita scolastica!

Grazie, Prof, di tutto, davvero!!!

Inoltre, qualche post fa, avevamo parlato della ricetta del Pane Dolce (trovate la ricetta nel post Una lettera, un pane dolce ed un passato… molto passato!), descritta da Apicio, oggi, grazie alla Prof e a questa ricetta che si tramanda di generazione in generazione nella sua famiglia, ne scopriremo un’altra versione, parliamo del Pane fritto con lo zucchero, ottima alternativa, molto più light ma soprattutto senza uova nè latte.


Ingredienti:

Fette di pane raffermo (ma non troppo!);
Olio e.v.o.
Zucchero q.b.
Cannella q.b. (facoltativa, in effetti nella ricetta della sua nonna non è prevista, ma la Prof è cannella-dipendente!);



Preparazione:

Tagliate il pane in fette sottili, in una padella mettete l’olio in cui far “soffriggere” il pane, non dovrete effettuare una “frittura” vera e propria ma lasciare che il pane prenda una doratura uniforme, rigirandolo più volte, una volta raggiunto il bel color oro, spolverizzate il pane di zucchero e lasciatelo caramellare, mi raccomando, il fuoco dovrà essere molto dolce, per evitare che lo zucchero si bruci lasciando un sapore amaro. Se come la Prof, siete anche voi, amanti della cannella, potete aggiungerla allo zucchero, prima di versarlo sulle fette di pane. Il risultato è semplicemente da leccarsi i baffi: pane dolce e molto croccante!

Nessun commento:

Posta un commento