domenica 13 marzo 2016

La pizza di Pasqua


Oggi un’altra fantastica ricetta della mia carissima amica Marzia, che ci regala la sua personale versione della Pizza di Pasqua, dolce tipico della provincia di Viterbo, da gustare, appunto, durante il periodo pasquale.


Ingredienti :

5 uova, più uno;
500 ml di latte;;
100 grammi di lievito di birra;
250 ml di liquore;
1 bicchiere di olio;
2 limoni non trattati;
farina, circa 1,9 kg;
canditi/ cioccolato 500 grammi circa;
600 grammi di zucchero;
una bustina di lievito per dolci.



In cucina:

Quattro stampi per pizze dolci da un kg.



Procedimento:

In una terrina, impastare il lievito di birra, l’uovo in più, ¼ del latte e la farina q.b. in modo da formare una palla e lasciatela lievitare finché non raddoppierà il suo volume. Lavorate nel frattempo le altre uova, lo zucchero, la buccia grattugiata dei limoni, il liquore, il resto del latte, l’olio e il lievito per dolci, aggiungete, poi, l’altro composto fatto precedentemente lievitare, la farina ed impastate tutto nuovamente, lasciando poi lievitare di nuovo il tutto per due-tre ore. Unite al composto, una volta lievitato i canditi o il cioccolato, mettete l’impasto nelle forme e fate lievitare le vostre future pizze per una notte intera, coperte e in un luogo senza correnti d’aria. Il mattino successivo preriscaldate il forno a 180 gradi ed infornate per 45 minuti circa o finché i vostri “funghi” (questa è la caratteristica forma della pizza pasquale) non abbiano raggiunto un bel colorito marrone.



P.S. I miei amici lettori di Campo dè Fiori, potranno leggere questa ricetta sul numero di Marzo.

Nessun commento:

Posta un commento