venerdì 18 marzo 2016

Uova di pasta al sale!


Manca veramente poco alla Pasqua, eccovi un piccolo suggerimento per dei piccoli regalini o dei segnaposto simpatici e colorati!
Useremo la pasta al sale, eccovi le dosi:

1 tazza di sale fino;
2 tazze di farina;
acqua q.b.
colla vinilica (circa 4 cucchiai, utilizzate quelli di plastica!);
colori a tempera;
pennarello indelebile.

Prepariamo la pasta al sale:

Mischiate in un recipiente sale e farina, aggiungete la colla e poi l’acqua, rigorosamente a temperatura ambiente, impastate il tutto fino ad ottenere una palla con una consistenza elastica.

Formiamo le uova:

Prendete una pallina dal panetto di pasta e modellatela dandole la forma di un uovo, scegliete voi la grandezza, potete dare la dimensione di un uovo “vero” o delle piccole uova, una per ogni lettera che compone il nome della persona a cui volete regalarle, o come dicevamo all’inizio con cui creare dei simpaticissimi segnaposti; in questo caso, metterete le uova all’interno di coppette di plastica colorate (dove avrete “adagiato” del cotone, magari colorato!), ad ogni commensale spetterà il “compito” di cercare il proprio uovo o le proprie uova per capire dove dovrà accomodarsi! Torniamo, però, ad occuparci della creazione delle uova: una volta modellate, mettetele ad asciugare, potete farlo sui termosifoni o direttamente all’aria, in casa, o se la giornata lo permette fuori, sul balcone, stando attenti a non metterle, però al sole.
Una volta asciutte, potete procedere a colorarle: scegliete dei colori che possano andare bene con l’apparecchiatura della vostra tavola, le tinte potranno essere unite o a fantasia, i colori potranno essere tenui o accesi, belle sono anche le uova della stessa nuance ma con il colore che vira dall’acceso al tenue, per creare un colpo d’occhio non uniforme ma che conservi lo stesso colore. Lasciate asciugare le tempere e poi procedete, con il pennarello indelebile, anche qui il colore sarà scelto da voi, a scrivere il nome della persona tutto su di un uovo o scrivendo una lettera su ogni uovo per comporre il nome dell’invitato, anche in questo caso, libera fantasia al formato che userete per le lettere!
Riscopriamo il piacere di “giocare” creando oggetti che diventeranno, poi, veri e propri ricordi della giornata di festa passata insieme ai propri cari e agli amici!

Consiglio: se non volete usare i nomi, potete personalizzare le uova anche con dei disegni, la data della Pasqua, una piccola frase augurale, insomma tutto quello che vi suggerisce la fantasia!

Nessun commento:

Posta un commento