sabato 16 aprile 2016

La sposa: il bouquet


La tradizione esigerebbe i classici fiori d’arancio che auspicano felicità e fortuna, ma non è escluso anche l’uso di altri fiori come ad esempio: Rose, Gelsomini, Camelie, Biancospino, Garofani, Orchidee, Calle, Fiordalisi, Margherite, tutti fiori che simboleggiano amore, fortuna e sentimenti positivi, inoltre, spesso, viene inserito in questa lista anche il Mirto, che nell’antica Grecia era il simbolo di amore assoluto. Il colore preponderante sarà il bianco, ma si possono anche utilizzare colori pastello tenui, o se l’abito ha degli inserti colorati o degli accessori colorati, va benissimo aggiungere ai classici fiori bianchi anche qualche “nota” colorata, che richiama, appunto, il colore dell’accessorio. Una cosa gradita e anche molto elegante, per un matrimonio formale e quindi con abito scuro e tight, sarà quella di donare un fiore (meglio se un Garofano bianco o una Gardenia) da mettere all’occhiello del papà della sposa, del futuro sposo e dei testimoni. Va ricordato, inoltre, che differenza di quello che spesso si vede, le damigelle non dovranno portare alcun fiore in mano, se si vuole aggiungere una nota di colore, i fiori verranno portati come ornamento nell’acconciatura.

Nessun commento:

Posta un commento