lunedì 18 aprile 2016

Le Meringhe


Abbiamo parlato dell’abito da sposa, non possiamo non parlare di una piccola e deliziosa dolcezza, che ricorda, appunto, il “colore” e la “tenerezza” della sposa nel giorno delle sue nozze: la meringa.

Ingredienti:

2 albumi freschissimi ed a temperatura ambiente;
120 grammi di zucchero;
20 grammi di zucchero a velo;
un pizzico di sale.

In cucina:

Carta da forno;
Sacca da pasticciere.


Procedimento:

Preriscaldate il forno a 100 gradi.
Mettete gli albumi in una terrina, aggiungete il sale e sbatteteli con la frusta elettrica, facendo attenzione ad aumentarne pian piano la velocità, fino a che non otterrete una “neve” fermissima. Una volta fatta questa operazione, setacciate sugli albumi lo zucchero, un po’ alla volta e incorporatelo con una spatola, avendo cura di compiere questa operazione con un movimento dal basso verso l’alto. Foderate la leccarda con la carta forno, mettete il composto di albumi in una sacca da pasticciere e cominciate a formare le vostre meringhe, distanziandole l’una dall’altra di circa 3-4 cm e cospargendole con lo zucchero a velo setacciato. Infornate per circa due ore o fino a quando le meringhe non saranno asciutte (mi raccomando, controllate sempre la base, spesso, infatti, queste piccole delizie tendono a cuocersi sopra, mentre la base resta umida); fate raffreddare e servitele “sole” o con una fonduta di cioccolato fondente.

Un ricordo ed un saluto particolare: Scrivendo questo post, non ho potuto, infatti, non pensare al mio carissimo "nonno" Italo e alla dolcezza di tanti bei momenti passati in cucina con lui e con i miei "cuginotti"... chissà che scorpacciata di meringhe faranno Lassù gli Angioletti!




(Bibliografia:“L’Enciclopedia della cucina Italiana, Piccola Pasticceria, volume 13. La Biblioteca di Repubblica. Istituto Geografico De Agostini S.p.A., Novara 2006)







Nessun commento:

Posta un commento