mercoledì 25 maggio 2016

Il matrimonio.. le note dolenti, i pagamenti!


I genitori dello sposo pagheranno: la cena per l’addio al celibato, l’anello, il bouquet della sposa, i fiori che andranno all’occhiello della giacca dei testimoni, se necessaria l’automobile per i testimoni dello sposo, il viaggio di nozze e, se previsto, l’acquisto della casa e l’arredamento..

Ai genitori della sposa andranno le spese: delle partecipazioni e degli inviti, delle bomboniere per i testimoni, dei parenti stretti e degli amici di famiglia (qualora si decidesse di diversificarle), del corredo per la casa, degli addobbi floreali, della musica, del rinfresco (comprese le mance), dell’affitto del locale dove si festeggia, del servizio fotografico, del regalo per lo sposo, l’offerta alla Chiesa, dell’automobile per la sposa e per gli eventuali ospiti di riguardo, del mobilio della camera da letto (ma non il materasso che tocca al marito!), la cena per l’addio al nubilato.

Va inoltre ricordato che se una coppia di genitori è divorziata, la divisione delle spese verrà ripartita in una quota “a testa”.

Queste indicazioni, fanno riferimento a quelle che sono ormai tradizioni consolidate, tradizioni che spesso “cozzano” con i ritmi frenetici dei nostri tempi ma “attenzione” a non dimenticare mai la misura ed il buon senso che, assolutamente, dovranno guidare la scelta degli sposi e delle loro famiglie nella divisione delle spese da affrontare per il giorno delle nozze.

Nessun commento:

Posta un commento