mercoledì 15 giugno 2016

Qualche consiglio sulla creazione di una piccola biblioteca personale


Come avrete notato da qualche giorno sto parlando spessissimo del nuovo thriller di Massimo Polidoro, Non Guardare Nell’Abisso, che potrete trovare in libreria dal 21 Giugno.
Vediamo oggi, alcuni consigli su come creare una piccola biblioteca in casa, anche perché, chi ama leggere e di conseguenza ama i libri spesso ne è anche collezionista; quindi, senza ambizioni milionarie si può costruire una vera e propria biblioteca personale, da dove cominciare?
L’importante è affidarsi a quei libri che si leggono, ma che soprattutto si ha il piacere di rileggere, assecondando il proprio gusto, la propria curiosità e le proprie passioni, si possono collezionare libri classici, thriller, gialli, di poesia, di narrativa, le edizioni introvabili, quelle autografate, le monografie, i libri d’arte, diari, ma anche guide, libri di cucina, libri antichi, romanzi, libri dell’autore preferito, di una sola casa editrice, sui particolari periodi dell’anno, sul Galateo, sui giochi popolari, sulle favole, testi che trattano di erbe e piante, di magia, di alchimia, fino ad arrivare a vecchi quotidiani e riviste.. insomma tutto quello che vi suggerisce la vostra fantasia, la vostra voglia di lettura e la capacità di girare per mercatini e fiere in cerca del giusto affare, senza dimenticare, poi, di riscoprire la bellezza di farsi regalare un libro poiché, come diceva Gustave Flaubert: “Non leggete, come fanno i bambini, per divertirvi, o, come fanno gli ambiziosi per istruirvi. No, leggete per vivere”.

Altro piccolissimo consiglio prima di lasciarci: colorate la vostra Estate di giallo, sotto, trovate il link dove potrete prenotare la vostra copia del libro Non Guardare Nell’Abisso.

http://goo.gl/FQUQqq

Nessun commento:

Posta un commento