giovedì 14 luglio 2016

14 Juillet: Clafoutis, bien sûr!


Vista la data storica, non possiamo non citare oggi un dolce Francese, parliamo del Clafoutis, un dolce dalla consistenza morbida preparato spessissimo con le ciliegie, oggi Bonbontonmania vi “regala” la versione con le pesche, frutto più facile da reperire in questi giorni.

Ingredienti:

1 kg di pesche;
100 grammi di zucchero;
50 grammi di farina;
2 uova più 2 tuorli;
2,5 dl di latte;
1 bustina di vanillina;
½ limone di cui useremo il succo;
3 amaretti sbriciolati;
2 cucchiai di liquore all’amaretto;
zucchero a velo q.b.

Preparazione:

Lavate le pesche, sbollentatele, passatele sotto l’acqua fredda e pelatele, dividetele a metà, eliminate il nocciolo e tagliatele a spicchi piuttosto spessi, mettetele in un recipiente e spruzzatele con il succo di limone. In una ciotola mettete le due uova e i due tuorli, il liquore e lo zucchero e cominciate a lavorare il composto con una frusta, aggiungete, poi, poco alla volta i 50 grammi di farina setacciata, gli amaretti sbriciolati e la vanillina, incorporate, inoltre, “a filo” il latte, continuando sempre a mescolare, dovrete ottenere una pastella, senza grumi. Preriscaldate il forno a 180 gradi. Prendete una tortiera e rivestitela di cartaforno, adagiatevi gli spicchi di pesca in modo da sovrapporli, una volta fatta questa operazione, versateci sopra la pastella preparata in precedenza. Cuocete il Clafoutis per circa 45 minuti. Trascorso questo tempo, sfornate il dolce su di un piatto da portata e fatelo intiepidire, cospargetelo di zucchero a velo e servite.





La Bastiglia l'ultimo giorno della sua esistenza, Robert Hubert (1753–1808).


(Bibliografia: Ricetta rivisitata tratta da:“L’Enciclopedia della cucina Italiana, Frutta e Dolci al cucchiaio”, volume 12. La Biblioteca di Repubblica. Istituto Geografico De Agostini S.p.A., Novara 2006, foto: Wikipedia)

Nessun commento:

Posta un commento