domenica 5 febbraio 2017

Alberi ed addii


“Caro, Caro Norland!” esclamava Marianne vagando intorno alla casa, l’ultima sera del loro soggiorno colà: “Non finirò mai di rimpiangerti! Non imparerò mai a sentirmi a casa fuori di qui!... Oh, felice dimora, sapessi quanto soffro ne guardarti da questo punto donde forse non ti guarderò più!... E voi, alberi ben noti! Voi continuerete come al solito… Nessuna foglie appassirà perché noi ce ne andiamo, nessun ramo cesserà di ondeggiare perché noi non possiamo vedervi più!... No, voi continuerete come al solito, ignari del piacere e del rimpianto che suscitate, e insensibili a qualunque cambiamento in coloro che passeggiano sotto le vostro ombre!... Ma chi rimarrà a godere di voi?”

                                                                      Jane Austen, "Ragione e Sentimento".

Nessun commento:

Posta un commento