giovedì 16 marzo 2017

Riletture....

"...La luna era salita alta in un cielo color cobalto, spadroneggiando su una moltitudine di stelle. La sua luce cadeva sulla piazza dove il Ponte Vecchio, con le botteghe ora buie e silenziose, toccava la sponda settentrionale del fiume. Contro il cielo luminoso si stagliò una sagoma vestita di nero, in piedi sul tetto della chiesa di Santo Stefano al Ponte. Un giovane di soli diciassette anni, ma alto e fiero, che, dopo aver scrutato il quartiere sottostante, si portò una mano alle labbra e fischiò, un suono basso ma penetrante. In risposta, dal buio delle strade e degli archi emersero nella piazza prima uno, poi tre, poi una decina e infine venti giovani come lui, in gran parte vestiti di nero, alcuni con cappelli o cappucci rosso sangue, verdi o azzurri, tutti con le spade e i pugnali alla cintura. La banda dall'aspetto minaccioso si allargò a ventaglio, un'arrogante sicurezza nei movimenti..."
Assassin’s Creed, Rinascimento, Oliver Bowden, Sperling & Kupfer

Nessun commento:

Posta un commento